Decorazioni, Pasticcerie, Pagliacci, FotoVideo, Cantanti, Asilo NIdoRistoranti, Bar, GelateriaAvvocati, Dentisti, Medici, Caf, Informatici, tecnici, professionistiEstetica, Parrucchieri, Cosmetici, Nutrizione, BenessereAlimentari, Vestiti- Scarpe, ArtigianatoTours, Biglietteria, Corriere, MutuiRistrutturazioni, Idraulici, Elettricisti, ImbianchiniConsolati e AmbasciateApri la mappa

Locales

Violenta rissa tra minorenni, tre accoltellati

Violenta rissa tra minorenni, tre accoltellati

20 Marzo.- Al momento la Squadra Mobile della Questura di Milano esclude una guerra fra bande o un caso di bullismo riguardo la rissa, la scorsa notte in centro a Milano, in cui tre diciassettenni italiani stati feriti a coltellate dagli appartenenti a un gruppo di filippini. 
Dei minorenni uno, il più grave, trasportato in codice rosso all’ospedale Niguarda, è stato raggiunto da un fendente al torace: non sarebbe però in pericolo di vita. Gli altri due, portati al Fatebenefratelli e al Policlinico in codice giallo, sono stati colpiti il primo a una gamba e il secondo a un fianco.

Assegni figli a carico 2017: nuovo bonus da 200, 150 e 100 euro mese

Il fatto di sangue si è verificato in largo Cairoli verso mezzanotte e venti minuti. In base a quanto per ora ricostruito dalla polizia i tre minorenni italiani erano insieme a due peruviani con cui stavano decidendo come passare la serata, quando sarebbe iniziata una lite poi degenerata con diversi filippini, tra i quali maggiorenni e minorenni. Sette giovani - due filippini, i due peruviani e i tre feriti - sono stati identificati e indagati per ora per rissa aggravata.

I filippini hanno affermato che ritenevano i peruviani loro connazionali e che stessero litigando con gli italiani. Sarebbero perciò intervenuti per difenderli. L’attendibilità di questa versione dei fatti, apparentemente assai poco credibile, è al vaglio degli investigatori, così come si sta cercando di accertare chi ha ferito a coltellate i minorenni (un coltello è stato trovato in strada vicino al luogo dell’aggressione e sequestrato) e quanti altri asiatici hanno preso parte alla rissa.  In un secondo momento la magistratura potrebbe imputare ai responsabili i reati di lesioni gravi o anche di tentato omicidio.