Decorazioni, Pasticcerie, Pagliacci, FotoVideo, Cantanti, Asilo NIdoRistoranti, Bar, GelateriaAvvocati, Dentisti, Medici, Caf, Informatici, tecnici, professionistiEstetica, Parrucchieri, Cosmetici, Nutrizione, BenessereAlimentari, Vestiti- Scarpe, ArtigianatoTours, Biglietteria, Corriere, MutuiRistrutturazioni, Idraulici, Elettricisti, ImbianchiniConsolati e AmbasciateApri la mappa

Locales

Bus e tram: porte posteriori chiuse, si sale solo davanti

Bus e tram: porte posteriori chiuse, si sale solo davanti

2 Maggio.- Continua la lotta di ATM a tutte le persone che non timbrano il biglietto sui mezzi pubblici, usufruendo ugualmente di tutto il servizio di trasporti.

Nella giornata di venerdi 29 aprile è stato firmato il rinnovo del contratto tra il comune di Milano e l’azienda per la gestione del servizio per un altro anno: durante  ’incontro ATM ha presentato a Palazzo Marino le novità che intende introdurre. Una seconda piccola rivoluzione dopo quella varata nel febbraio 2016 che consisteva nel dover timbrare il biglietto convalidato anche all’uscita dalla metropolitana. La lotta all’evasione adesso si sposta con forza anche sui mezzi di superficie: su tram e bus si potrà salire soltanto dalla porta anteriore, con le posteriori che resteranno chiuse e con il conducente che controllerà a vista se i passeggeri hanno o meno il biglietto per convalidare il trasporto.

Un ritorno al passato e una seconda piccola rivoluzione che sicuramente sarà accompagnata da numerose polemiche: i tempi di attesa per salire sui mezzi pubblici, inevitabilmente, aumenteranno.

Guida con lo smartphone: Ritiro della patente